Programma: “La Via dei Borghi 2018”

Il progetto nato dalla sinergia tra le associazioni Kalabria Experience e Il Giardino di Morgana, che ha trovato successivamente l’appoggio delle varie amministrazioni e associazioni coinvolte è articolato su 8 tappe tutte in periodi di scarsa affluenza turistica nell’area pedemontana e collinare dell’Aspromonte orientale. Il progetto mira a una destagionalizzazione del flusso turistico attraverso una fruizione del territorio con approccio ecocompatibile.

La via dei borghi si avvarrà dei patrocini della Città Metropolitana di Reggio, dei comuni di Motta, Condofuri, Bova, Staiti, Sant’Agata del Bianco, Condojanni, Sant’Ilario dello Jonio e di numerose Pro -Loco come: Motta San Giovanni, Brancaleone, Bruzzano Zeffirio, Staiti, Bovalino, e Mammola.

Comincia il viaggio…

25 MARZO: Bova “La domenica delle Palme” (RINVIATA CAUSA MALTEMPO AL 10 GIUGNO)

L’antica Chora di Vùa sarà la protagonista di questa tappa tra miti ancestrale ed una storia tutta da scoprire tra i suoi vicoli ed i suoi monumenti pieni di testimonianze importantissime di un passato illustre per quella che viene considerata la capitale dell’Area Grecanica e che la storia ci indica come antica sede vescovile. Quest’escursione ci permetterà di conoscere meglio la storia di Bova dalla preistoria passando per la mescolanza di popoli e lingue che nei secoli si sono avvicendati per giungere fino ai giorni nostri.

 

6 MAGGIO: Amendolea “Il Castello dei Ruffo” e  Gallicianò “Il borgo dei Greci di Calabria”

Questa tappa mira al cuore dell’Area Grecanica, al cuore del gigante d’argento che si dipana nel letto del torrente Amendolea. Sarà un viaggio affascinante che ci condurrà alla riscoperta dei borghi di Amendolea, con la visita delle chiese e dei ruderi del Castello.

Il nostro viaggio proseguirà poi a Gallicianò, l’acropoli dei Greci di Calabria dove il greco è ancora una lingua viva, dove il tempo pare si sia fermato, dove potremo apprezzare numerose testimonianze del passato che ancora raccontano di Grecità e di una Calabria che sa stupire.

 

15 APRILE: Motta San Giovanni “Il castello di Santo Niceto”

Sarà un itinerario alla scoperta della storia del territorio di Motta San Giovanni e non solo anche di pagine di storia che interessano l’intero bacino del Mediterraneo. Partiremo dal castello di Santo Niceto, una delle fortezze che costituivano la catena difensiva della città di Reggio con i suoi affacci sullo Stretto e sull’ Etna e poi ci dirigeremo verso Lazzaro alla scoperta dell’ Antiquarium dove tra i tanti reperti vengono custodite le tracce della legione che Ottaviano Augusto volle fondare nell’ area dello Stretto. Questo viaggio troverà conclusione presso il sito archeologico di Lazzaro che ci permetterà di conoscere meglio una pagina d storia romana scritta alle nostre latitudini.

20 MAGGIO: Bruzzano Vetere – S. Maria di Tridetti – Brancaleone Vetus “La valle degli Armeni”

Un viaggio dalle caratteristiche emozionali, che da Rocca Armenia di Bruzzano Vetere attraverserà i confini primordiali di popoli antichi e di testimonianze del passato ancora tangibili dai segni evidenti di Rocca Armenia, dello straordinario Arco dei Principi di Carafa e del Monastero degli Agostiniani

Un viaggio attraverso l’archeologia, che attraverserà anche l’antica Abbazia di Santa Maria di Tridetti (Monumento Bizantino dell’ XI° secolo) con le sue architetture complesse ma dai connotati pregevoli

Proseguiremo poi verso il Parco Archeologico di Brancaleone Vetus, 310mt slm, un borgo intriso di storia e caratterizzato da insediamenti rupestri risalenti al V-VI° sec. D.C. dove panorami mozzafiato, ci regaleranno panorami unici a 360°  e sull’intera “Valle degli Armeni”.

 

23 SETTEMBRE: Placanica ” Tra cielo e mare”

Un borgo Medievale affascinante, unico e caratteristico. L’abitato originario risale al XII secolo e sorge su una collina tra la fiumara Precariti ed il torrente Càstore o Fiorello. Scopriremo infatti la storia e le vicissitudini di questo borgo con il Suo Convento dei Padri Domenicani, Il castello feudale, la torre di guardia a pianta circolare e le caratteristiche vie del rione San Leonardo, la chiesa di San Basilio Magno, dove tra le tante opere spicca una tela di San Gennaro datata al 1600, un Tabernacolo di presumibile scuola Gaginesca, ed un Busto ligneo raffigurante Sant’ Emidio patrono del Paese, e tante altri scorci e testimonianze dell’antichità.

14 OTTOBRE: Bovalino Superiore “Tra storia e religiosità” e Condojanni “Il Castello”

Un viaggio in uno dei borghi poco conosciuti dell’area Locridea che conserva numerosi tesori tutti da scoprire e riscoprire, per comprendere l’anima più intima di questo luogo intriso di storie e leggende, dove il suo castello, la chiesa dell’Immacolata con il suo museo non lasceranno spazio alla noia. Bovalino ha anche dato i natali al Beato Camillo Costanzo dove sarà possibile visitare la sua caratteristica Casa Museo.

Il viaggio proseguirà alla volta di Condojanni (frazione del comune di Sant’Ilario) un borgo fantastico dalle caratteristiche medievali particolari, dove a spiccare in alto sulla sua rupe la torre Saracena o dei Saraceni e le antiche mura fortificate. Tra vicoli e panorami sulla vallata e sul mare che offrono al visitatore scenari indelebili.

 

28 OTTOBRE: MuSaBa “Il Museo delle Meraviglie” e Mammola “Il borgo dei Mulini”

Il MuSaBa è situato  nella vallata del Torbido a sud-est del centro abitato di Mammola.  L’area copre una superficie di 7 ettari, di cui parte si trova in prossimità  dell’alveo del torrente Torbido. MUSABA Parco Museo All’aperto , un parco laboratorio produttivo creato dagli artisti  NIK SPATARI e HISKE MAAS, che dal 1969 decidono di lavorare  ad un progetto globale che contempli la produzione dell’arte nell’ insieme di uno specifico contesto, con specifici punti di riferimenti storici e identitari.

Paese di origini contadine, aveva una sussistenza basata sull’allevamento di bestiame, sui prodotti correlati e sull’agricoltura, il borgo è arroccato sulle falde di una catena montuosa, contrafforte del Monte Limina (Parco nazionale dell’Aspromonte) e del Monte Seduto (Catena delle Serre). Il paese conserva l’impianto medievale contraddistinto da abitazioni raccolte attorno a numerose piazzette. I palazzi (De Gregorio, Ferrari) risalenti all’epoca feudale, Del Pozzo, Florimo, Spina, Piccolo, a “Gellario” dei Barillaro (di epoca più recente). Vi sono poi edifici religiosi: la chiesa Matrice (XII secolo) la chiesa della SS. Annunziata, quella della Madonna del Carmine e di San Filippo Neri (XVI secolo) Oltre ai Mulini che qui sono l’emblema di un popolo da secoli dedito all’agricoltura.

18 NOVEMBRE: Sant’Agata del Bianco “Il paese di Saverio Strati”

Un itinerario ricco di storia, dai Palmenti di Pietra alla letteratura del noto scrittore Calabrese Saverio Strati che ci accompagnerà per le vie del borgo attraverso le sue parole. Caratteristiche sono le sue piazzette, il “Museo delle cose perdute” e la “via delle porte pinte”, un opera d’arte urbana che caratterizza questo borgo dai contorni davvero caratteristici e unici.

 

COME PARTECIPARE?

BASTERA’ TELEFONARE ALMENO 3 GIORNI PRIMA DELLA DATA STABILITA AI NUMERI: 347-0844564 (Carmine) OPPURE 348-9308724 (Domenico)  si prega di fornire i propri dati anagrafici ai fini assicurativi (Nome e Cognome)

Le attività si auto-sostengono così come i costi delle trasferte a cura dei partecipanti ed hanno una quota di partecipazione che varia a seconda dei servizi offerti (ES. quota assicurativa, organizzazione, degustazione, ingressi musei, chiese, altro…)

(eventuali dettagli delle attività previste verranno comunicati anticipatamente 10 giorni prima di ogni uscita-evento) ATTRAVERSO I NOSTRI CANALI DI INFORMAZIONE UFFICIALI FACEBOOK:

La partecipazione è libera e aperta a tutti senza limiti di età o di numero.

IL PROGRAMMA POTRA’ SUBIRE DELLE VARIAZIONI CHE SARANNO COMUNICATE PER TEMPO ATTRAVERSO LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK UFFICIALI:  KALABRIA EXPERIENCE  e ASSOCIAZIONE  IL GIARDINO DI MORGANA

 

IL PROGETTO SI AVVALE DEL PRESTIGIOSO  PATROCINIO MORALE:

CON IL PATROCINIO MORALE DEI COMUNI:

LA FATTIVA COLLABORAZIONE DELLE PRO-LOCO:

LA COLLABORAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI:

SI RINGRAZIANO I MEDIA PARTNERS:

 

SCARICA IL PROGRAMMA:

 

 

 

 

Precedente La via dei Borghi a Bova (RC) Successivo Domenica 8 Aprile - Trekking a Casalinuovo (Africo)