Domenica 16 Luglio 2017- Escursione alle Cascate Mundu e Galasìa (Molochio)

Domenica 16 Luglio, Kalabria Experience propone questa bellissima ed estasiante escursione alle cascate di Galasìa e Mundu.

DESCRIZIONE:

Nel territorio di Molochio, in località Trepidò, in provincia di Reggio Calabria, all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte, attraversando la vallata del torrente Barvi si raggiungono le cascate, Mundu e Galasìa. Il paesaggio che circonda laghetti limpidi e salti d’acqua tra rocce granitiche, dislivelli e strette gole, è caratterizzato da una ricca vegetazione composta da querce, lecci, faggi, grosse liane di vitalba e da rare varietà di felci tra le quali la felce gigante bulbifera (Woodwardia radicans) le cui origini risalgono alla preistoria.

Si tratta di salti d’acqua di notevoli dimensioni situati lungo il corso dei valloni Mundo e Schiavo che formano il torrente Barvi, affluente sinistro del torrente Marro.

Tra le cascate del Vallone Schiavo, in totale tre, con altezze variabili tra 15 e 30 metrila più suggestiva è alta circa una ventina di metri e viene chiamata Galasìa, il suo nome deriva dal vocabolo grecanico che significa “rovina, burrone”. Questa cascata, tra le più suggestive d’Aspromonte, ha la forma di un velo di sposa. Tra la gente locale è conosciuta anche con il nome di  “crapa janca”.

Più a valle si può ammirare la cascata Mundu (in zona viene chiamata U schioppu ru Munnu ), anche il suo nome derivante dal grecanico con il significato di “nudo, spoglio”. Il salto di circa 20 metri termina in una limpida pozza con un grosso masso al centro.

 

ITINERARIO:

Alle ore 09:00 incontro presso svincolo autostradale Gioia Tauro, da qui proseguiremo verso Molochio ma baipassando il centro abitato e quindi proseguendo verso Villaggio Trepitò, fino ad incontrare in un tornante, uno slargo con un tabellone che indica le cascate e dal quale si diparte il sentiero. Giunti a questo punto, lasceremo le nostre auto per proseguire a piedi. ll tempo che impiegheremo nel percorso a piedi è di circa 1 ora e mezza. Il tratto iniziale del sentiero scende nella valle con diversi tornanti e prosegue seguendo una vecchia mulattiera. Più avanti, imboccheremo un viottolo che attraversa alcuni terrazzamenti (segni di antiche coltivazioni) e giungeremo sul torrente Jamundu. Per giungere alla cosiddetta cascata Mundu, dobbiamo così ridiscendere il corso d’acqua attraverso un percorso abbastanza ripido e scivoloso seguendo le indicazioni. Superata questa località, giungeremo poi sul torrente Barvi e da qui proseguiremo ancora verso monte, superando una frana. Seguendo uno stretto sentiero (che scende) ci porterà sul corso d’acqua ed alla suggestiva cascata Galasìa, che sarà il nostro punto di arrivo dell’escursione. Uno spettacolo meraviglioso ci accoglierà e quì potremo fare il bagno nelle fresche e tonificanti acque per poi consumare il nostro pranzo/spuntino.

Una volta rifocillati e riposati, torneremo indietro sui nostri passi intraprendendo lo stesso percorso per il rientro al punto di partenza quindi in salita.

(Non escludiamo una volta terminata la nostra escursione, una sosta sui piani di Monte Trepitò da cui godere un fantastico panorama su tutta la Piana di Gioia Tauro).

COME ARRIVARE::

Per coloro i quali vengono dalla Tirrenica, è consigliabile l’uscita di Gioia Tauro da dove si prosegue per la strada provinciale che porta a Molochio (km.9) baipassando il centro abitato direzione Monte Trepitò.

Per coloro i quali vengono dalla jonica attraverso la S.G.C. Jonio – Tirreno è preferibile uscire allo svincolo di Gioia Tauro (punto d’incontro) per poi proseguire verso Molochio direzione Monte Trepitò fino al punto di accesso al percorso.

SCHEDA TECNICA:

  • ESCURSIONE DI TIPO: E (ESCURSIONISTICA)
  • DISLIVELLO MEDIO: 280MT
  • KM A PIEDI: CIRCA 7KM A/R
  • TEMPI: 5H A/R (ESCLUSO SOSTE)
  • PERCORSO: BOSCO/MULATTIERE/SENTIERO n° 220
  • ACQUA POTABILE: NO
  • PRANZO: A SACCO

COME PARTECIPARE:

  • ADESIONE AL NUMERO: 347-0844564 ENTRO E NON OLTRE VENERDì 14 LUGLIO (fornendo le proprie generalità e recapiti) NO SMS-NO WHATSAPP!!!
  • NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 30 (superato tale soglia numerica non si potrà partecipare)
  • QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 5€ (contributo per le spese organizzative) non è prevista assicurazione infortuni!

N.B.

L’ATTIVITA’ è RISERVATA A CHI SI ISPIRA E CONDIVIDE IL NOSTRO MODELLO ESCURSIONISTICO, PER TANTO E’ OBBLIGATORIO PRENDERE VISIONE CHE IL PARTECIPANTE PARTECIPA A TITOLO VOLONTARIO ED ESONERA L’ORGANIZZAZIONE DA OGNI RESPONSABILITA’ CIVILE O PENALE CHE POSSA VERIFICARSI SUL PERCORSO. INOLTRE E’ PREGATO DI TENERE UN COMPORTAMENTO ADEGUATO ALL’AMBIENTE, RISPETTANDO GLI ALTRI, L’AMBIENTE E SEGUENDO LE DIRETTIVE DEL CAPO-GRUPPO.

 

COSA PORTARE:

Scarpe da Trekking (vietate le scarpe da ginnastica), occhiali da sole, crema solare, cappellino, scorrta d’acqua (almeno 2lt), barrette energetiche, spuntino per il pranzo, zainetto leggero, costume e asciugamano eventuale.

SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE: TOTO’ ZINGHINIì (SudTrek)

 

Precedente Domenica 2 Luglio- Escursione sul sentiero naturalistico della "Scialata" a S. Giovanni di Gerace (Rc) Successivo Domenica 23 Luglio -Archeotrekking a Brancaleone Vetus (RC)-